Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Se la vostra piscina ha bisogno di essere rinnovata, o di qualche aggiornamento, questo è il momento giusto. Per tutto il 2019 si potrà usufruire sia dell'ecobonus che del bonus ristrutturazioni, con le seguenti percentuali:

BONUS RISTRUTTURAZIONI – 50%

Valido per gli interventi di:

  • Ristrutturazione estetica: lavori finalizzati a rendere più bella la piscina;
  • Ristrutturazione funzionale: gli interventi cioè che contribuiscono a migliorare l’efficienza e le performance della piscina;
  • Ristrutturazione impiantistica: sono i lavori rivolti alla sostituzione delle tubazioni, dei sistemi di filtrazione, degli accessori della vasca.

ECOBONUS – 65%

Valido per gli interventi di:

  • Installazione di pompe di calore
  • Implementazione di sistemi di building automation
  • Installazione di collettori solari per la produzione di acqua calda
  • Installazione di scaldacqua a pompa di calore
  • Installazione di generatori ibridi, costituiti da una pompa di calore integrata con una caldaia a condensazione.

L’Ecobonus può essere richiesto da tutti i contribuenti (anche i titolari di reddito d’impresa) che siano possessori dell’immobile sul quale verranno effettuati gli interventi.

L’importo detraibile corrisponde al 65% delle spese degli interventi fino ad un massimo che può variare, in base al tipo di intervento da effettuare, dai 30.00€ fino ai 60.000€.  Questo verrà restituito in detrazioni Irpef, scalandolo dalle tasse future in 10 rate annuali.

L’aliquota di detrazione, invece, è al 70% e al 75% per gli interventi in condomonio con limite di spesa è di 40.000 € a unità immobiliare.

QUALI GLI INTERVENTI CHE POSSONO BENEFICIARE DEL BONUS PER LA PISCINA?

  • Riparazione e rinforzo della struttura
  • Rinnovo della pavimentazione del solarium
  • Sostituzione del bordo piscina
  • Rifacimento del rivestimento interno della vasca
  • Ristrutturazione dell’impianto di filtrazione e ricircolo
  • Installazione o rinnovo dell’impianto di illuminazione
  • Installazione o rinnovo di impianti di riscaldamento
  • Installazione di impianti di idromassaggio o nuoto controcorrente
  • Installazione di dispositivi per la gestione automatica degli impianti
 
 
 


Accessori Al 50%? Solo Fino Al 31/12!

Sceglila subito e risparmia il 50% sugli accessori.

Promo valida sui seguenti accessori:

Pulitori automatici 
Centraline a sale 
Centraline di controllo e dosaggio 
Lampade UV per sterilizzazione acqua 
Idromassaggio, 
Geyser, 
Cervicale bassa, 
Nuoto controcorrente 
Coperture invernali


La proroga dei bonus fiscali sulla ristrutturazione di una piscina interrata sono l’occasione migliore per dare nuova vita alla vostra piscina privata, o per sistemare, aggiornare e rendere più attraente la piscina della vostra attività ricettiva. 


Quali sono i 6 principali vantaggi che offre una copertura per piscina

  1. Preserva la qualità dell’acqua   È di sicuro il vantaggio più evidente: con una copertura, la piscina è protetta da foglie, insetti e detriti che cadrebbero inevitabilmente in acqua ogni giorno.
  2. Riduce gli interventi di manutenzione   Ci hai mai pensato? Più pulita rimane l’acqua, più veloce diventa la pulizia ordinaria della vasca con retino e pulitore manuale o automatico.
  3. Assicura un risparmio d’acqua   La copertura blocca il processo di evaporazione dell’acqua. Di conseguenza, occorre con meno frequenza aggiungere nuova acqua per mantenerla al corretto livello.
  4. Garantisce un risparmio energetico   Riducendo di molto la dispersione termica, la temperatura dell’acqua rimane più alta consentendo di limitare l’uso dell’impianto di riscaldamento.
  5. Consente un risparmio di prodotti chimici   L’acqua rimane protetta dalle impurità esterne. Un vantaggio eco-friendly, che consente di ridurre al minimo la quantità di prodotti chimici da utilizzare.
  6. Garantisce una sicurezza maggiore   Alcuni modelli sono progettati per sostenere il peso di persone e animali e hanno l’importante funzione di proteggerli da cadute accidentali in piscina.

Novità 2016 è il nuovo bordo sfioro Crystal, un’innovativa soluzione di bordo sfioro Cascade realizzata in metacrilato, per tutte le realizzazioni che richiedono una nota di trasparenza e lusso ma con la garanzia di tenuta e resistenza all’invecchiamento.


Chi ha rinnovato la piscina nel 2017 sa quanto sono vantaggiose le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie. Se ti sei pentito di non aver colto la palla al balzo, non ti preoccupare: la Legge di Stabilità ha confermato le detrazione del 50% anche per il 2018.
Le piscine rientrano in questa normativa? Le piscine interrate sono considerate parte integrante della casa e per questo i costi sostenuti rientrano nelle agevolazioni fiscali.
Tutti i costi sono detraibili? No, solo quelli sostenuti per ristrutturare o rinnovare una piscina già esistente. Non sono quindi compresi i costi di installazione di una nuova piscina interrata.
Come richiedere la detrazione fiscale del 50%
Le spese che sostieni per rinnovare la piscina sono compresi nei costi di ristrutturazione della tua casa. Puoi trarre vantaggio dalle agevolazioni fiscali fino a un limite massimo di 96.000€ per ciascuna unità immobiliare e fino al 31 dicembre 2018.
Per richiedere la detrazione fiscale devi presentare i bonifici bancari con cui hai pagato i vari lavori.


Ecco cosa deve essere specificato:
• il codice fiscale di chi richiede la prestazione
• il codice fiscale o partita IVA di chi effettuerà i lavori
• la causale del versamento
• il riferimento alla norma agevolativa
Gli istituti di credito ti proporranno dei moduli precompilati, però ti consigliamo di rivolgerti a al tuo commercialista: un minimo errore ti farà perdere il diritto di accedere alle agevolazioni.

Quali lavori sono ammessi alla detrazione fiscale
Il 2018 è l’anno ideale per rimodernare la tua piscina. Vediamo ora quali lavori e migliorie sono ammessi alle agevolazioni fiscali.
Se vuoi rimettere a nuovo la tua piscina ci sono varie tipologie di ristrutturazioni che puoi prendere in considerazione:

  • Ristrutturazione parziale: comprende tutti i lavori finalizzati a valorizzare l’estetica della piscina, come per esempio la sostituzione dei rivestimenti della vasca, del bordo vasca o della pavimentazione, sono incluse anche le modifica del sistema di riciclo dell’acqua (da skimmer a sfioro e viceversa)
  • Ristrutturazione totale: quando si intende rivoluzionare la piscina nelle sue forme e dimensioni o fare altre modifiche funzionali che migliorano le performance del tuo angolo di benessere, come l’impianto di riscaldamento e di filtrazione
  • Ristrutturazione dell’impianto: in quest’ultimo caso si interviene soltanto sugli impianti elettrici o idraulici, ossia tubazioni, filtri, pompe e dosatori.
  • Le spese che rientrano nella detrazione fiscale del 50% comprendono tutte quelle che hai sostenuto per i lavori di ristrutturazione: i diritti pagati per le concessioni, le spese di progettazione, quelle per l’acquisto dei materiali e non solo.


È da tempo che vuoi sistemare la tua piscina? Ora lo puoi fare, rivolgiti cn fiducia al nostro personale.


Il nuovo sfioro che permette grandi personalizzazioni oltre ad aggiungere una nuova tecnologia filtrante all'impianto della piscina. Un sistema esclusivo ingegnierizzato da Piscine Castiglione, che consente maggiore pulizia dell'acqua e grandi effetti visivi sul bordo perimetrale.


Il periodo migliore per riaprire la piscina è da marzo ad aprile. Ti sembra molto impegnativo e per questo continui a posticipare la pulizia di inizio stagione?

Ti sveleremo come pulire la piscina dopo la stagione invernale in poche ore!
Il piacere di godersi un bagno in piscina richiede dei piccoli doveri, che potrebbero impegnare anche una mezza giornata. Tuttavia, con delle semplici mosse e un po’ di organizzazione riuscirai a inaugurare la nuova stagione.
Ecco gli step da seguire..

1- Pulire il telo di copertura
Durante l’inverno detriti, foglie e acqua stagnante possono essersi accumulati sul telo. Prima di spostarlo è necessario rimuovere lo sporco per evitare che finisca dentro la piscina. Per esempio, dovrai far defluire l’acqua che si è depositata sulla copertura verso il centro: alza un lato del telo e aspira il liquido con una normale pompa a immersione. Se non ne hai una puoi sempre usare il vecchio metodo del tubo a caduta: prendi un tubo di gomma e lega un peso a un’estremità poi immergilo il più possibile nell’acqua che si è accumulata al centro del telo, infine posiziona l’altro capo il più in basso possibile rispetto al livello dell’acqua evitando di non farci entrare aria.

2- Rimuovere il telo
In questa fase fatti aiutare da qualcuno per rimuovere rapidamente la copertura invernale. Se invece stai pulendo la piscina in solitaria, non preoccuparti: con qualche passaggio in più te la caverai benissimo. Una volta tolto il telo lavalo e mettilo in un luogo in attesa del prossimo autunno.

3- Rabboccare l’acqua
Ora che la piscina è scoperta sei a metà del lavoro! A questo punto dovrai aggiungere l’acqua fino al livello consigliato e poi controllare che non ci siano alghe in superficie. Infatti, in questo caso è necessario rimuoverle per non compromettere la pulizia della piscina. Mettiti in contatto con un esperto della manutenzione che valuterà se svuotare la piscina e pulire la vasca o se è sufficiente intervenire con prodotti specifici. Dopo aver risolto eventuali piccoli inconvenienti, puoi passare allo step successivo!

4- Pulire i filtri e attivare l’impianto
A questo punto dovrai pulire il sistema di filtraggio con alcuni risciacqui e solo in seguito potrai riattivare l’impianto, che deve restare in funzione per almeno 24 ore. Ancora poche ore e potrai dare il via alla nuova stagione!

5- Procedere con la superclorazione
La superclorazione è necessaria per eliminare tutte le sostanze organiche e inorganiche che possono compromettere la pulizia della tua piscina. Tutto quello che dovrai fare è introdurre in acqua una quantità di cloro superiore alla dose consigliata per questa fase.
Se dopo aver letto questa breve guida, preferisci affidarti a un esperto, puoi sempre affidarti a TMS. Il nostro personale qualificato pulirà la piscina al posto tuo! Inoltre, farà tutti gli accertamenti necessari per inaugurare la riapertura della tua piscina.


Tante novità alla Convention annuale dei Concessionari Piscine Castiglione. A brevissimo nuove tecnologie esclusive si aggiungeranno alla già corposa lista di brevetti disponibili per la progettazione e costruzione di piscine interrate. Dalle pareti in metacrilato, fantastico materiale per creare piscine con pareti trasparenti, effetto cristallo, fino alle nuove tecnologie di filtrazione con bordo sfioratore, veri e propri capolavori. Per qualsiasi informazione restiamo a Vostra disposizione, contattate Sistemi Piscine, Concessionario e Partner ufficiale per Chieti e Pescara di Piscine Castiglione - Le Olimpiadi a casa tua.


© 2019 SISTEMI Piscine&Wellness - Via P. Nenni 150/152/154 - San Giovanni Teatino - Tel E Fax 085 4463888 | C.F. P.IVA 02022510693